Super Abili

Sono appena rientrato da una visita didattica a casa di Silvia Serra, la nostra allieva "speciale" che segue le lezioni da casa.

Niente di speciale invece la mattinata, normale attività didattica in una scuola, come quella italiana, che negli ultimi anni ha fatto dell'integrazione un punto di forza.

Eppure ... ho imparato tanto da questa "normale" attività: ho capito, o almeno credo di aver capito, cosa significhi la locuzione "Super Abili".

Silvia è costretta a letto, collegata ad una macchina che la aiuta a respirare.

Ma ha una intelligenza superiore alla media, un entusiasmo per la tecnologia, la scienza, il ragionamento superiore ai suoi compagni di classe, una competenza informatica invidiabile ed un buon umore eccezionale.

Silvia, attraverso il suo computer, la rete, i social network è in contatto con tante persone di tutto il mondo, con  le quali parla, corrisponde in inglese, collabora alla realizzazione di progetti informatici.

Ora ho capito cosa vuol dire SUPER-ABILE, vuol dire, per esempio, ... COME SILVIA!

Arnaldo Scarpa

Informazioni aggiuntive